20 Gennaio 2018
[]
News
percorso: Home > News > NEWS

Corsi per abilitazione all´utilizzo del defibrillatore (DAE)

13-10-2017 16:59 - NEWS
Prossimo corso di abilitazione all´utilizzo del Defibrillatore: 25 ottobre 2017
Iscrizioni tramite mail: misericordiapss@libero.it
Se le iscrizioni dovessero essere molte si provvederà all´individuazione di ulteriori date.
Durata del corso: 5 ore
Per i partecipanti ritenuti idonei verrà rilasciata la certificazione della Regione Toscana per l´utilizzo del Dae
Programma: vedi allegato (Delibera Regione Toscana n. 1256 del 22-12-2014 Allegato B)

Da leggere:
Ogni anno nei Paesi del mondo occidentale si registrano casi di arresto cardiaco improvviso con una frequenza di 1 caso su 1000 abitanti all´anno.
La letteratura scientifica in materia di arresto cardiaco improvviso (ACR) non traumatico suggerisce tra i vari metodi di approccio al problema anche quello di costituire un sistema di defibrillazione precoce non sanitaria sul territorio, volto ad anticipare i tempi della rianimazione cardio-polmonare e della defibrillazione, elementi fondamentali per la sopravvivenza.
Il defibrillatore semiautomatico (spesso abbreviato con DAE, defibrillatore automatico esterno, o AED, automated external defibrillator) è un dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura, dal momento che è dotato di sensori per riconoscere l´arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare.
La defibrillazione consente, infatti, di interrompere l´aritmia più pericolosa, la fibrillazione ventricolare (FV) e le compressioni toraciche esterne (CTE) aiutano a mantenere vitali gli organi "nobili" (cuore e cervello) della vittima. In assenza di RCP l´efficacia del defibrillatore diminuisce del 7-10% per ogni minuto di ritardo, mentre con la RCP le probabilità di sopravvivenza decrescono solo del 3-5% dopo ogni minuto dall´esordio dell´ACC.
La diffusione dell´utilizzo di un defibrillatore semi-automatico esterno (DAE), che consente anche a personale non sanitario di erogare una scarica elettrica stabilita automaticamente dal DAE, diventa, pertanto, di fondamentale importanza per assicurare la sopravvivenza nei casi di arresto cardiaco.
Altrettanto importante è il fatto che la formazione dell´esecutore diventi un bagaglio di conoscenza comune e diffusa, e che sia tempestivamente disponibile un DAE al fine di non spezzare la sequenza di interventi delineati nella "Catena della Sopravvivenza".
La Regione Toscana è in tale ambito impegnata da anni con diverse iniziative. Questo impegno è stato rafforzato con la legge regionale 22/2013, sostituita dalla legge regionale 68/2015, primo esempio a livello nazionale di legge regionale che introduce l´obbligo dei defibrillatori in tutti gli impianti sportivi e la presenza di personale (esecutori BLSD) abilitati al loro utilizzo.
Parallelamente la Regione è intervenuta nell´ambito della formazione BLSD laico in base al DM del marzo 2011 per creare Soggetti formatori accreditati regionali (link alla sezione dedicata) e aumentare il numero degli esecutori abilitati, tra questi gli istruttori-formatori delle Misericordie.

La Misericordia di Porto S. Stefano, organizza periodicamente corsi per l´abilitazione di personale laico (non sanitario) all´utilizzo del Defibrillatore, rilasciando apposita certificazione della Regione Toscana. Il corso, della durata di 5 ore, si svolge seguendo il programma deliberato dalla Regione (in allegato).







Fonte: Corsi per abilitazione all´utilizzo del defibrillatore (DAE)
Documenti allegati

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]